Accesso
Utente:

Password:


Menu principale
Visite
« 1 ... 37 38 39 (40) 41 42 »
Dai soci : Gita Rateau d'Aussois, Domenica 24-09-06
Inviato da mountain il 22/09/06 (1001 letture)
Dai soci

Ritrovo partecipanti in piazza ad Almese alle ore 7,00.

Dalla sezione : Gita sociale al Grand Cordonnier
Inviato da e.scagliotti il 16/09/06 (1309 letture)
Dalla sezione

Domenica 10 Settembre si è svolta la bella gita sociale al Grand Cordonnier.
Un gruppo è salito, come da programma, dal Vallone d'Ambin, mentre un secondo gruppo è partito dal Colle del Sommeiller.
Partecipanti 5 soci (Lorenzo, Cristina, Gino, Mario ed Enrico) e 2 esterni (Giorgio e Andrea).

Dettagliata relazione di salita disponibile qui.

Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10
Foto 11

Dai soci : Becca dell'Aouille Ferrata Bethaz-Bovard via ferrata
Inviato da Anonimo il 16/09/06 (1413 letture)
Dai soci

Abbastanza discutibile, come un po' tutte le vie ferrate, questa tipologia di salita. Anche per la presenza di circa 1800 gradini metallici lungo tutto il percorso, che non lasciano spazio alla tecnica. E' praticamente una continua salita in verticale su pareti perfettamente a 90°, considerare il notevole sviluppo e il disvello di circa 1000 metri che copre, da effettuare quindi solo con cerezza di tempo favorevole. Solo l'ultimo tratto in cresta sotto la cima, diventa un percorso attrezzato che obbliga a compiere passaggi di arrampica su roccia abbastanza solida, ma talvolta molto esposta su entrambi i versanti.
Per completare la descrizione in modo più completo
"http://www.vieferrate.it/ferratabethaz.htm"

Partenza: Valgrisenche mt.1690
Arrivo: Becca dell'Aouille mt.2605
Dislivello: 915 mt.
Tipologia: Via Ferrata
Difficoltà: EEA
Esposizione: E,SE
Tempo Impiegato: 4 h (salita) 7 h totale

Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5

altre foto su www.lafiocavenmola.it

Dai soci : Cresta est del Monte Granero
Inviato da e.scagliotti il 28/08/06 (1250 letture)
Dai soci

Dal Passo Luisàs 3019 m si attacca la cresta costituita da uno sbalzo piuttosto ripido di roccia malsicura che si risale in un primo tratto tenendosi leggermente sul lato di V. Po.
Più sopra si sale seguendo costantemente il filo della cresta per buone rocce e lastroni od evitandone le difficoltà sul versante di V. Po, su roccia però meno buona.
Oltrepassato un marcato intaglio, si prosegue ancora per un ripido tratto della cresta fino ad un ultimo piccolo intaglio ai piedi delle ripidissime rocce terminali che formano la vetta; tenendosi a sinistra di queste, si raggiunge, sempre in salita, una piccol selletta a S della vetta, al principio della cresta SO; volgendo allora a estra per le rocce terminali si è in breve in vetta.

La via non è tecnicamente difficile ma purtroppo la roccia malsicura rende tutto alquanto più difficile.
Sopratutto sul primo salto prestare attenzione agli appigli, anche i più rassicuranti saltano, proprio come è accaduto a mio socio Andrea.
Successivamente la roccia è migliore.
Dal passo la via è indicata da una slavata freccia rossa e relativa scritta "est", successivamente si incontrano ometti e qualche segno rosso.
All'intaglio è difficile allestire una doppia a causa della mancanza di validi ancoraggi, si riesce però a scendere seguendo una esposta cengetta lato val Po.
Discesa per la via normale lato val Pellice, risalita al passo del lousiràs, buco di viso e ritorno al pian del Re.
Con l'ottima compagnia di andrea.

Dettagli e foto su: www.lafiocavenmola.it

Dai soci : Salita alla Bessanese per la cresta Rey (nord)
Inviato da mountain il 24/08/06 (1625 letture)
Dai soci

Bellissima gita in compagnia di Lorenzo.
Pernottato al Refuge d'Avèrole; salita la cresta nord e scesi dalla normale fino a Vincendiéres (ore totali circa 16).
Giornata senza nuvole ma alquanto fredda.
Per le immagini vedere "Fotografie".

« 1 ... 37 38 39 (40) 41 42 »
Lo Scarpone
Appuntamenti...
Ultime foto